sabato 16 maggio 2009

Vi racconto un'altra storia...

La tavaglia dei frutti dell'orto!

Questa tovaglia, non li domostra, ma ha 50 anni ed è un mio lavoro delle ore di "economia domestica"della mia scuola media. (Istituto Suore Canossiane-via S Martino d/B- BS )
E' una tovaglia per otto persone, ma ho sempre avuto solo 4 tovaglioli, gli altri 4, finita la scuola devono essere stati gettati, per la disperazione, in un qualche cassetto e sono scomparsi per sempre dalla mia vista. Dimenticati, anzi persi !!
Giorni fa' sistemando la casa in attesa di lavori, ho trovato in fondo ad una cassapanca un sacchetto pieno di stoffette,ritagli, piccoli ricordi e... quattro tovaglioli da finire! Per fortuna già ricamati, ma senza punto quadro tutt'attorno. Miracolo!!
Queste cose hanno fatto due o tre traslochi e, a mia insaputa, mi hanno sempre seguita. Non li avevo più visti e mi compaiono all'improvviso, quando ormai io non so più come si fa il punto quadro..
In merceria mi hanno dato un DMC di un verde molto simile e la signora mi ha anche fatto vedere il punto. La mia memoria ha fatto il resto e ormai mi mancano da finire solo 2 tovaglioli !!!
Ho voluto dividere questa mia piccola gioia con tutte voi perchè a me è il tutto mi è sembrato proprio fantastico!!
Ah, il punto era molto più bello e ben fatto quando avevo 13 anni!!

19 commenti:

pat ha detto...

che emozione ritrovare vecchi ricordi vero?
un bacetto Pat

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

molto emozionante!!!

Margherita ha detto...

Che belle emozioni impreviste a volte ci regala la vita!
Chissà che bello poter utilizzare un lavoro così particolare.
Ciao
Margherita

melania ha detto...

veramente bello tornare solo un attimo...nel tempo...
rivivere quelle belle emozioni
dell età....
ciao
melania...

chicca77 ha detto...

Ma che belle sensazioni....i ricordi ci fanno sentire vive....
Baci baci baci
Chicca

Cetty ha detto...

Ma eri bravissima gia' allora! Che tenerezza suscitano i primi lavori!
Un bacio
Cetty

Anonimo ha detto...

Stupenda questa tovaglia! un vero piccolo tesoro. Ma che punti sono,benedetta donna? dei retini? punto passato? punt'erba anche?
Dai,spiega qualcosa-:)
Un bacione
mutti

enrica ha detto...

queste cose mi commuovono. Quando ho trovato il mio primo ricamo (fatto durante le elementari) è stata un'emozione grandissima, anche se non era un granchè.

miss Potter ha detto...

Che bello ritrovare questi ricordi, come te ho fatto le scuole dalle suore e ricamavo tante belle cosette ma loro alla fine si tenevano tutto...terribili!!!

Baciotti
Sandy

lara ha detto...

... Le ragazze di oggi sono iscritte a facebook, hanno messanger, fanno tatuaggi, piercing... Ma ricordi come questi non li avranno mai...
Peccato!!!
Lara

silvia ha detto...

La tua tovaglia è bellissima! chissà che bell'emozione riprendere il lavoro tra le mani...
ciao
Silvia

Mariangela ha detto...

una bellissima storia raccontata sul filo dei ricordi,da cui traspare tutto il tuo stupore e la tua gioia al momento del...ritrovamento!
Buon ricamo Ornella!

Dori ha detto...

è bellissimo ritrovare cose che ormai si erano dimenticate, è successo anche a me con un lavoretto fatto a scuola nelle ore di economia domestica. Purtroppo per le ragazze ora a scuola non la fanno più e non sanno cosa si perdono! ciao ciao Dori

bricolo-chic ha detto...

sì, dovremmo fare proprio una petizione per far reinserire applicazioni tecniche tra le materie di studio!

verderame ha detto...

un ricordo emozionante, anche io ho nel cassetto una tovaglia ricamata nei luhghi pomeriggi estivi, quando le mamme usavano mandare le figlie dalle suore per imparare a lavorare di fino e impiegare bene il tempo, ciao Marina

manu ha detto...

ma che cosa meravigliosa Ornella!! anche io andai a scuola dalle suore e proprio grazie a loro ho iniziato ad amare le arti manuali! non finiro' mai di ringraziarle e anzi, mi rammarico che a scuola ste cose non trovino piu' il loro spazio..nemmeno le nostre lezioni di Applicazioni TECNIChe che anche se meno specifiche, almeno ancora un p' avvicinavano noi rgazzine alla manualità...
Manu

manu ha detto...

ma che cosa meravigliosa Ornella!! anche io andai a scuola dalle suore e proprio grazie a loro ho iniziato ad amare le arti manuali! non finiro' mai di ringraziarle e anzi, mi rammarico che a scuola ste cose non trovino piu' il loro spazio..nemmeno le nostre lezioni di Applicazioni TECNIChe che anche se meno specifiche, almeno ancora un p' avvicinavano noi rgazzine alla manualità...
Manu

ricamanda ha detto...

cara Ornella,
speriamo che ti arrivi il messaggio. La tua tovaglia è stupenda , ma la storia e i commenti che ho letto ancora di più, condivido in pieno che dovrebbero rinserire a scuola le materie manuali. Peccato che la creatività stia perdendo di valore.
fernanda

Manuela ha detto...

Ohhh, grazie per aver condiviso questo attimo con noi. Quando mi ritrovo a ricamare sino all'1 di notte ed il giorno dopo la sveglia implacabile suona alle 5.45 penso che lo sto facendo un po' perchè mi piace, un po' perchè mi aiuta a non pensare ed un po' perchè alla fin fine sarà la sola cosa che rimarraà "fisicamente" di me su questa terra. Ho pizzi e camicie da notte della mia bisnonna, tende di mia nonna ed asciugamani di mia mamma e questi sono i tesori che gelosamente custodisco tra le mie 4 mura.
Un abbraccio
Manuela